Skip to content

Claudius Aquaviva
Claudio Acquaviva
Claudio Aquaviva d'Atri

Nato il 14 settembre 1543 ad Atri da Giovanni Antonio e Isabella Spinelli, rimase ben presto orfano e crebbe sotto la tutela del fratello maggiore Giovan Girolamo. Compiuti gli studi giuridici all’Università di Perugia, tornò a Roma, dove papa Pio IV lo nominò suo camerlengo. Legatosi ai gesuiti, fu promosso nel 1574 al sacerdozio e successivamente divenne Preposito, prima della provincia napoletana (1577) e poi di quella romana (1579), raggiungendo all’interno della Compagnia una posizione di prestigio che gli permise, il 15 febbraio 1581, di essere eletto V Preposito generale. Morì il 31 gennaio 1615, lasciando numerosi scritti e lettere.

Frequenze
Data o data di inizio Data di fine Note
III quarto del XVI secolo Rosa (1960).

Contenitore URI UID
Wikidata
https://www.wikidata.org
https://www.wikidata.org/wiki/Q681779 Q681779
International Standard Name Identifier (ISNI)
https://isni.org/
https://isni.org/isni/0000000083393380 0000000083393380
Virtual International Authority File (VIAF)
http://viaf.org/
http://viaf.org/viaf/12440461 12440461
IVS Commune online - names
https://www.iuscommuneonline.unito.it
Riferimento esterno generico https://www.treccani.it/enciclopedia/claudio-acquaviva_%28Dizionario-Biografico%29/ https://www.treccani.it/enciclopedia/claudio-acquaviva_%28Dizionario-Biografico%29/